E’ tempo di ricominciare...con Mooves!

Local News
settembre 2017

#COMUNICATOSTAMPA

Mooves, il primo e unico sito del rhodense dedicato ai giovani e alla ricerca attiva del lavoro, riparte con la sua programmazione abituale dopo le ferie estive.

Mara, Ilaria, Alessia, Serena, Paola ed Angie, le sei ragazze che costituiscono la redazione fissa e che hanno dato vita all'idea di Mooves insieme a Luca e Riccardo ormai un anno fa, ritornano cariche e pronte a scovare notizie utili, consigli interessanti e strumenti innovativi per una ricerca del lavoro consapevole ed efficace.

Per tutto agosto le giovani redattrici hanno consigliato - a chi se li fosse persi – una lettura dei passati articoli sotto l'ombrellone, ma ora, sempre sotto la supervisione di Sercop (l'azienda consortile per i Servizi alla persona del rhodense) riprendono con il regolare palinsesto che vede approfondimenti settimanali su temi collegati al lavoro, pubblicazione di annunci di ricerca personale e bandi già presenti sul web ma che necessitano di una maggiore evidenza e succose news del territorio per quanto riguarda fiere, eventi, servizi di orientamento e corsi gratuiti online e offline.

Irriverente e colorato, Mooves vuole dare un po' di fiducia a questa generazione precaria attraverso la scoperta, la maturazione e la consapevolezza delle proprie qualità professionali, senza perdere di vista la freschezza e la semplicità. Se sul sito le nostre giovani professioniste scrivono di loro pugno articoli che parlano di curriculum innovativi, tipologie contrattuali, outfit da colloquio e molto altro senza tralasciare mai la piacevolezza e l’accuratezza nella grafica, sulla pagina Facebook raccolgono invece storie di giovani di successo e di idee geniali nate da ragazzi qualunque.

La voglia di raccontare storie di successo ha dato il via così alla rubrica “Le intervistone a km0” dove vengono intervistati giovani del territorio che stanno lavorando sodo per realizzare i loro progetti e i loro sogni.

Inoltre, nel caso in cui siano gli utenti stessi a voler pubblicare la loro storia o un articolo di approfondimento su lavoro o formazione, la redazione lascia carta bianca, auspicandosi una partecipazione attiva che stimoli la circolazione dei saperi e del saper fare.

Anche le aziende del territorio possono partecipare al progetto di Mooves, inviando alla redazione gli annunci di selezione del personale che hanno già pubblicato sul web e a cui vogliono dare una maggiore visibilità.

Le instancabili, che fra febbraio e marzo hanno girato per i Comuni del rhodense con il “Lavùr in Tour” una tournée per promuovere l'utilizzo del sito web finanziato, oltre che da Regione Lombardia, proprio dalle Amministrazioni Comunali di Arese, Rho, Pero, Settimo M.se, Pogliano M.se, Vanzago, Pregnana M.se e dalla Fondazione Comunitaria Nord Milano, non si sono accontentate della sola presenza “virtuale” ma si sono lanciate anche in un progetto radiofonico insieme a Radioweb Arese, conducendo un programma in onda ogni due sabati dalle 19.00 alle 20.00, ma che potrete trovare sempre online.

E' importante, per un sito come Mooves, che ci sia partecipazione da parte degli utenti stessi” spiegano “Rispondiamo in modo differente ad ogni singola email, cercando di risolvere i quesiti per quanto possibile sul web, ma sopratutto rimandando i giovani ad utilizzare i servizi pubblici che già esistono sul territorio, dove certi discorsi si possono approfondire e si può iniziare un lavoro di orientamento e di ricerca personalizzato”.

A tal proposito gli utenti sono al momento invitati alla compilazione di un breve questionario online per valutare l'impatto del servizio e raccogliere segnalazioni e proposte.

La vera chicca dell’autunno, però, consisterà in una novità che consentirà gli utenti di essere i veri protagonisti.

Se siete curiosi, non resta che seguirle!

Per informazioni, per segnalare annunci di lavoro o per inviare i propri articoli è possibile scrivere all’indirizzo info@mooves.it o inviare un messaggio di posta alla pagina facebook Mooves - Dai voce al tuo futuro.

Alessia Carella
Redattrice e Pubbliche relazioni

COMMENTI